L'entusiasmo come fattore competitivo: i 6 passi per portare la felicità in azienda

L'entusiasmo arriverà: se avrai seguito i suggerimenti, avrai creato un gruppo. Devi solo aspettare che le relazioni si cementino e che la magia del sentirsi parte di una famiglia faccia il resto. Il tuo team inizierà ad agire come un organismo che saprà riconoscere i momenti e le occasioni giuste per autogenerare i momenti d'entusiasmo.

Entusiasmo è una parola che, al di là delle dispute tra gli etimologi, è letteralmente rivoluzionaria: la sua origine può essere ricostruita sia a partire dal greco en + theos, che significa più o meno "avere Dio dentro", oppure – sempre dal greco – da enthousiazein, in cui è presente la radice thus- (a sua volta derivante da dhu-, sanscrito) e che sta a indicare l'essere ispirati, la passione verso qualcosa. Sia per la prima, sia per la seconda versione, l'entusiasmo è un'iniezione, una spinta che si traduce nell'essere migliori rispetto alla condizione ordinaria e nell'avere una forza superiore rispetto al solito. L'entusiasmo è quindi stato extra-ordinario che, per sua natura, non può essere raggiunto ogni giorno, è - in pratica - necessario alla felicità. È qualcosa di indispensabile affinché un ambiente di lavoro non diventi una gabbia per le emozioni, per le idee, per la vitalità e – infine – anche per la produttività: "la figura dell'happy manager è spesso presente nelle aziende estere perché la relazione tra Pil (Prodotto interno lordo) e Pif (Prodotto interno felicità) è molto più stretta di quanto si possa pensare" [Il Sole 24 Ore - 12/6/2013]. Una ricerca targata University of Warwick, condotta su 713 lavoratori, dimostra come il buon umore aumenti del 12% (con picchi che toccano il 20%) i livelli di produttività. Senza contare il "costo" di dipendenti insoddisfatti e privi di motivazione...

LE BASI FISIOLOGICHE DELL'ENTUSIASMO

Serotonina, dopamina e ossitocina. Questi gli ormoni della felicità, che assieme agli estrogeni, costituiscono la base biochimica degli stati di entusiasmo. Per aumentarne la produzione e generare quel benessere che permette di toccare l'entusiasmo è necessario adottare uno stile di vita più sano, mangiando i cibi giusti, facendo sport e curando la sfera affettiva della propria vita.

AUMENTARE LA SEROTONINA

Conosciuto ai più come "ormone della felicità", la serotonina è il neurotrasmettitore che regola il buon umore, ed è coinvolta anche nella produzione della melatonina (un buon livello di serotonina aiuta quindi anche a dormire meglio). Per aumentarne i livelli può essere indicato mangiare con una certa frequenza alimenti quali cioccolato fondente, ananas, cereali integrali, legumi o insalata. Anche curare la produzione del triptofano, un precursore della serotonina, e per farlo gli alimenti indicati possono essere le verdure a foglia verde. Sport e sole completano la ricetta.

AUMENTARE LA DOPAMINA

La dopamina è il neurotrasmettitore principale per le emozioni, un buon livello dopaminico significa più energia, più positività e sconfinamento nell'euforia. La dopamina funge anche da "facilitatore" nelle attività di apprendimento perché consente alle reti sinaptiche di modificarsi con maggiore facilità (quando si sta imparando qualcosa di nuovo si lavora sulla parte dorsale del cervello, fino al momento in cui una rete sinaptica viene a crearsi nella via ventrale del cervello e si traduce nell'aver appreso, realmente, ciò che si studiava e si è in grado di "farlo ad occhi chiusi"). Soia e fagioli, con le loro proteine, sono fra gli alimenti da preferire se si vuole aumentare la produzione di dopamina, assieme alla riduzione generale dei grassi saturi nella dieta, consigliabile anche rafforzare la salute dell'intestino e far tutto ciò che fa sentire gratificati.

AUMENTARE L'OSSITOCINA

L'ossitocina è dedicata alla soddisfazione affettiva. Una vita affettiva e sessuale soddisfacente, il contatto fisico con chi si ama e l'esercizio all'ascolto degli altri aiutano a far aumentare l'ossitocina. L'ossitocina permette, fra l'altro, di gestire meglio lo stress.

AUMENTARE GLI ESTROGENI

Ormoni prevalentemente femminili ma presenti in tutti, alleviano le sensazioni disagevoli e calmano l'ansia. Grazie agli estrogeni pelle e capelli possono essere più belli, sempre gli estrogeni agiscono sulla sessualità. Fra gli estrogeni, le endorfine in particolare, possono essere stimolate dalla risata, dal movimento fisico, dalle attività come il ballo che uniscono aerobica e divertimento, dal profumo di lavanda. 

COME FAVORIRE L'ENTUSIASMO IN UFFICIO IN 6 PASSI

Eccoci dunque alla domanda cruciale che anche tu ti stai facendo: come creare un ambiente di lavoro pieno di entusiasmo?

Il primo step è sicuramente quello di scrivere il benessere fra gli obiettivi della mission aziendale. Far stare bene le persone e consentire al team di giungere a momenti di vero entusiasmo deve essere un obiettivo dichiarato e non solo un mezzo al servizio del fatturato. Non leggere oltre fino a quando non avrai integrato la mission con una "dichiarazione d'entusiasmo" chiara e assertiva.

Importante è, a questo punto, tentare di rimuovere le situazioni di stress, ecco qualche esempio:

  • Mancanza di chiarezza nei compiti e nelle valutazioni
  • Eccesso di competizione interna
  • Aspettative irragionevoli
  • Presenza di persone poco inclini alla cooperazione
  • Assegnazione di compiti, tempistiche o carichi di lavoro chiaramente impossibili da eseguire.

Il terzo step è quello più assertivo:

  • Definire obiettivi a medio e lungo termine che siano raggiungibili
  • Premiare per gli obiettivi raggiunti (i premi debbono essere significativi per chi li riceve), riconoscendo pubblicamente capacità e impegno delle persone (i meccanismi di ricompensa e gratificazione sono legati agli ormoni).

Quarto passo: promuovere e incentivare tutte le attività ricreative, sportive e artistiche. Le persone stimolate da queste attività hanno livelli più alti di dopamina e serotonina. Per lo stesso motivo divertirsi assieme ogni tanto, con una serata danzante, può essere il completamento ideale di un progetto che mira all'entusiasmo.

Quinto passo: rifornire le macchinette-vending con alimenti sani, magari biologici e integrali, eliminando del tutto le bevande zuccherate e i panificati industriali.

Ultimo step, ciliegina sulla torta è quello relativo agli arredi:

  • Apri alla luce, un ufficio in cui ci sono finestre che fanno entrare la luce del sole permette alle persone una migliore qualità della vita (secondo alcuni studi chi lavora in un ambiente con finestre che permettono l'ingresso della luce naturale ha una migliore qualità della vita, che si traduce anche in una media di ore dormite che supera di 46 minuti il tempo del sonno di chi lavora in posti con finestre oscurate e luce artificiale)
  • Colora con allegria, colori vivaci e luminosi inducono risposte umorali e ormonali più positive, bando alle pareti bianche e alle cromìe troppo seriose
  • Riserva spazi privati alle persone nell'arredo delle postazioni di lavoro, per consentire di "staccare" nei momenti di stress.

Fatto questo, avrai creato le condizioni per il buon umore. Ma… i picchi d'entusiasmo? L'entusiasmo arriverà: se avrai seguito i suggerimenti, avrai creato un gruppo. Devi solo aspettare che le relazioni si cementino e che la magia del sentirsi parte di una famiglia faccia il resto. Il tuo team inizierà ad agire come un organismo che saprà riconoscere i momenti e le occasioni giuste per autogenerare i momenti d'entusiasmo. Se proprio vuoi, puoi muovere un po' la situazione introducendo piccole novità come un quadro alle pareti, l'estrazione dei posti a sedere in mensa, un'ora di sonno in più per tutti posticipando l'ingresso del lunedì mattina.

I vantaggi:

  • Meno stress
  • Più collaborazione
  • Più divertimento
  • Più sostegno reciproco
  • Più adattabilità ai cambiamenti
  • Meno malattie
  • Maggior produttività.

E poi, fra i vantaggi, da non trascurare il fatto che anche tu sarai… entusiasta!

Hai letto il post? CONTATTACI